martedì 17 aprile 2018

Teatro Eleonora d'Arborea Lianora

Sabato 14 Aprile 2018 alle ore 12:00

presso la Palestra della scuola Primaria di via Paganini
alcuni alunni delle classi 2^A, 2^B, 3^A, 3^B e 2^C si sono esibiti con successo
nella rappresentazione teatrale in quattro atti “LIANORA” – ELEONORA D’ARBOREA. 
testo scritto dal prof. Sisinnio Orrù








 Il lavoro quest’anno si è sviluppato durante il PON che come fine ha avuto quello di potenziare la lingua italiana e la valorizzazione della lingua sarda, nonchè la figura di Eleonor d'Arborea. Alcuni allievi delle seconde A, B e C e alcuni delle classi 3^A e 3^B hanno lavorato insieme a Prof.  Orru', in perfetta sinergia e sono riusciti a “fare teatro” all’interno del percorso educativo che ha avuto come
obiettivo quello di educare gli alunni/e alla comunicazione, alla socializzazione e all’apprendimento di linguaggi differenti.
La progettazione e la realizzazione dello spettacolo teatrale ha offerto ai ragazzi e alle ragazze l’opportunità di comprendere gli spettacoli dal di dentro, di manipolare il linguaggio e di sperimentare diverse forme di interpretazione in contesti e in realtà storiche del passato o del presente. 

Al successo della rappresentazione ha contribuito la presenza di prof. Canargiu Giovanni che per l’occasione si è trasformato in direttore artistico di alta professionalità e che ha saputo infondere negli allievi grande entusiasmo e senso di responsabilità.

Un po' di storia: Eleonora d'Arborea appartiene all'epoca in cui la Sardegna era divisa in giudicati (fra il IX ed il XV secolo). Figlia di Mariano IV di Arborea e di Timbora de Rocabertí, governò sulla Sardegna centro occidentale alla fine del 1300
Famosissima la Carta de Logu che la grande Giudicessa fece emanare una nuova edizione all’inizio del Quattrocento. Si tratta di un codice di diritto civile e penale, che è uno dei documenti più importanti della storia della Sardegna, e la cui stesura è in lingua sarda arborense. Riguarda il diritto e la procedura criminale, i rapporti agrari e vari aspetti della vita civile ed economica ma soprattutto regola le consuetudini rurali della Sardegna, quali la difesa dei campi coltivati dallo sconfinamento del bestiame, gli ordinamentos de fogu, la responsabilità collettiva della comunità per i delitti commessi nel territorio del villaggio, i modi di conduzione della terra e del bestiame. Il volume ripercorre tutti i principali aspetti del codice di Eleonora.

I ragazzi hanno potuto apprezzare la regina giudicessa quando nella Carta de Logu ha dato importanza al fattore soggettivo del reato, la sensibilità ambientalistica (erano previste norme severe contro coloro che appiccavano incendi) o, ancora, le pene previste contro gli stupri (nel caso di violenza carnale nei confronti di una nubile, il matrimonio riparatore era ammesso solo col consenso della donna).

Si ringraziano, oltre a Prof.  Sisinnio Orru', il Dirigente scolastico Susanna Onnis per aver incoraggiato la realizzazione dell’opera teatrale e per aver trovato in ogni occasione soluzioni uniche affinchè il progetto andasse a buon fine, come quello di aver messo a disposizione della scolaresca la palestra di via Paganini per l’allestimento del teatro costruito da prof. Canargiu con il prezioso aiuto del personale ATA, i genitori che hanno collaborato in tutte le fasi sia a casa sia a scuola.
Regia: Sisinnio Orrù

Tecnico audio, suono, costumista, scenografo e attore: prof. Canargiu Giovanni

Le foto del filmato sono state gentilmente fornite della prof.ssa Lazzari

Tantissimi complimenti a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno recitato e che si sono dimostrati spigliati, diligenti e promettenti attori del palcoscenico. 

Classe super 2018

Manifestazione sportiva  Classe super 2018 si svolgerà venerdì 25 maggio 2018  presso il campo sportivo  "Santa Lucia"...