mercoledì 27 dicembre 2017

I sindaci, il territorio ed Eleonora d'Arborea (Sardara)

Teatro Comunale di San Gavino
22 dicembre 2017 - ore 10,30


 Dott. Montisci, primo cittadino di Sardara, ha molto piacere di partecipare all’evento dell’Intitolazione e condivide a pieno tutte le parole espresse dalla dott.ssa Onnis. Accoglie in particolare le parole in cui invita i sindaci a collaborare per ottenere l’unità dei territori, mettendo insieme risorse ed energie. Aver scelto come personaggio quello di Eleonora d’Arborea diventa per tutti motivo d’orgoglio, è la scelta migliore che si potesse fare. Siamo di fronte a una donna speciale che sapeva governare e gestire un regno. Sapeva scrivere buone leggi, la Carta de Logu ne è l’esempio più importante. L’unità di questo territorio era qualcosa di concreto già allora, afferma Dott. Montisci, perché si apparteneva allo stesso giudicato, quello di Arborea. A San Gavino c’è la bella chiesa dove è ben rappresentata la figura di Eleonora, a Sardara abbiamo il Castello di Monreale. Era la fortezza di osservazione e di confine del giudicato, ultimo baluardo della resistenza sarda contro gli invasori aragonesi. I confini comunali di ora non esistevano in quel tempo. Di fatto, adesso abbiamo una unità ritrovata che è quella rappresentata dall’unità scolastica dell’Istituto Comprensivo “Eleonora d’Arborea” che accogliamo a braccia aperte. Nel castello di Monreale attualmente si completano i lavori di consolidamento e messa in sicurezza della struttura per renderla visitabile. Potremo finalmente vedere dall’alto, a partire dal mese di settembre prossimo circa, il territorio di cui si parla in questo dibattito. Lungo il percorso, attorno al castello, si potranno visitare anche vecchie rovine che avevano una certa rilevanza per la vita del castello.    


Una finestra del castello sul territorio

I Ragazzi e le Ragazze da 10/10 con la lode

Siamo nei primi giorni del mese di luglio ed è calato il sipario anche sull’anno scolastico 2017/2018, in particolare per gli alunni di San ...