martedì 26 dicembre 2017

I sindaci, il territorio ed Eleonora d'Arborea (San Gavino)

Teatro Comunale di San Gavino
22 dicembre 2017 - ore 10,30 


Dott. Tomasi è entusiasta di far parte della squadra di Eleonora e lo sarà anche tutta la sua amministrazione, fino alla fine del mandato politico che lo vede guidare, come primo cittadino, la città di San Gavino. Proprio uno dei primi murales, ricorda a tutti, è stato dedicato alla figura di Eleonora e ora è ben visibile in tutta la sua maestosità su un'enorme parete di un palazzo proprio lungo la strada che porta a Villacidro.  E’ stato dato all'Istituto Comprensivo Statale un nome che accomuna tutto il territorio – ELEONORA D’Arborea -, per la tradizione, per fatti storici, territoriali, culturali e architettonici. Ma San Gavino è legata a questo nome anche per altri motivi. Da poco è nato un comitato dal titolo: “Rinascimento di SANTU ENGIU” che vuole ripercorrere le strade che ha percorso Eleonora d’Arborea. Invita quindi il Sindaco di Sardara, dott. Roberto Montisci, e anche il sindaco di Collinas, affinchè si lavori insieme, possibilmente anche Pabillonis, per studiare insieme su una base storica, tutto ciò che si ha, ad iniziare dal Panteon degli Arborea per proseguire poi con i castelli medioevali del territorio. Esprime infine pregevoli apprezzamenti nei confronti della raffinata rappresentazione sulla vita del castello di Eleonora prodotta dai ragazzi e dalle ragazze del nostro Istituto.  Per ultimo ripercorre le tracce più importanti che Eleonora ha lasciato in eredità: La Carta de Logu, testimonianze di regole, di diritti e doveri comprensibili a tutti, scritta nella lingua dei sardi e che può dare spunto a riflessioni e dibattiti attinenti l’attualità.



2018 - Decennale dell'Indirizzo Musicale

Il 7 Giugno 2018, a conclusione del progetto previsto per il Decennale dell'Indirizzo Musicale, s'è tenuto presso la palestra del no...